Il bardo psichedelico di Neal

Dianella Bardelli - Il bardo psichedelico di Neal

L’autrice trae spunto per il suo romanzo dalle ultime ore di Neal Cassady. Immagina il suo ultimo viaggio tra visioni, pensieri e ricordi. Neal si ritrova nello stadio intermedio tra la morte e la rinascita: il suo Bardo. Il deserto del Messico si colora, si trasfigura e si anima di incontri…

Jack Kerouac e Allen Ginsberg, arrivano nel deserto di Neal a bordo dell’autobus psichedelico di Ken Kesey, invitano Neal a salire e a ripartire con loro ma lui rifiuta.

Un romanzo psichedelico, denso, poetico e musicale, con illustrazioni di Matteo Guarnaccia. Neal Cassady, grazie a Jack Kerouac e al suo libro “On the Road” (Sulla Strada), è stato uno dei simboli della Beat generation. Infatti, sotto il nome di fantasia di Dean Moriarty, si celava proprio Neal che ispirò a Kerouac anche un altro lavoro, “Visioni di Cody”.

Proudly powered by WordPress   Premium Style Theme by www.gopiplus.com